Torrone di Bagnara IGP

Il torrone è un dolce tipico che si prepara soprattutto nel periodo natalizio, presente nella tradizione di molti paesi; a Bagnara, borgo affacciato sulla Costa Viola in provincia di Reggio Calabria, grazie alle sue caratteristiche uniche e alla sua lontana storia è diventato prodotto IGP

Categorie: ,

Descrizione

Una lontana tradizione dolciaria e materie prime di alta qualità: sono questi gli elementi distintivi che hanno determinato il marchio IGP del delizioso Torrone di Bagnara, prodotto esclusivamente in questa località affacciata sulla Costa Viola, in provincia d Reggio Calabria, a pochi chilometri dallo stretto di Messina. Il Torrone di Bagnara IGP è un dolce che si ottiene dalla lavorazione di zucchero, mandorle tostate, miele, albume d’uovo, cacao amaro, oli essenziali e spezie in polvere. Si distingue in base alla copertura, di zucchero in grani o di cacao amaro, in Martiniana e Torrefatto Glassato. Il processo di produzione è particolare e molto accurato: gli ingredienti perfettamente dosati devono essere lavorati ad alte temperature per far sì che si realizzi la caratteristica distintiva di questo torrone, ovvero il cosiddetto aspetto ‘a manto di monaco’. La storia del Torrone di Bagnara IGP è antica ed è legata all’attività del monaci benedettini nel 1700 i quali erano abili pasticceri e produttori di torrone che loro chiamavano proprio ‘martiniana’; alla fine del ‘700 nacquero delle ‘spezierie’ che si specializzarono nella realizzazione di dolci e dalla metà dell’Ottocento comparvero i primi torronifici. Il Torrone di Bagnara IGP secondo il disciplinare deve avere una dimensione compresa fra i 4 e i 12 cm di lunghezza con peso che può oscillare tra 14 e 35 gr. L’aspetto interno è di un bel color caramello scuro (‘a manto di monaco’) con presenza di mandorle ben distribuite; al gusto è friabile e croccante, dolce e aromatico per via delle spezie e delle mandorle che gli conferiscono quella decisa nota fumè. Nella versione Torrefatto glassato c’è poi anche l’aromaticità del cacao amaro. Il Torrone di Bagnara IGP si consuma soprattutto durante le festività natalizie ma viene ormai prodotto tutto l’anno; si conserva in luoghi freschi e asciutti per circa 12 mesi ma per apprezzarne al meglio le sue uniche qualità organolettiche si consiglia di gustarlo entro tre mesi dal suo confezionamento.

CONSORZIO DI TUTELA DEL TORRONE DI BAGNARA IGP

APPROFONDIMENTO SUL TORRONE DI BAGNARA IGP

Informazioni sul fornitore