Annona di Reggio Calabria

L’annona cherimola è un frutto esotico che arriva da lontano e per la provincia di Reggio Calabria è oggi De.C.O.; col suo gusto dolce-acidulo a metà fra la banana, la mela, l’ananas e la fragola e con la sua polpa cremosa è un prodotto amatissimo e ricercatissimo

Categorie: ,

Descrizione

L’annona cherimola è un frutto esotico coltivato già dall’antico popolo Inca negli altipiani delle Ande; appartiene infatti alla famiglia delle Annonacee, una specie originaria di Perù, Ecuador, Bolivia, Colombia e Argentina settentrionale. In Calabria ha trovato un habitat ideale in cui crescere ed adattarsi nell’area reggina tra Bagnara Calabra e Gioiosa Ionica. L’annona di Reggio è oggi De.C.O. e rappresenta uno dei prodotti più amati e ricercati del territorio. Giunta in Europa grazie agli Spagnoli nel corso del XVI secolo, l’annona si è diffusa prima in Sicilia e poi in Calabria. A Reggio se ne ha notizia fin dall’800 e le varietà coltivate sono varianti della Fino de Jete e della Campas. L’annona cherimola è chiamata in modi diversi come cirimoia o chirimoya e in dialetto reggino è familiarmente ‘u nonu i Riggiu’. Ha una polpa cremosa e biancastra, con semi grandi e scuri; è molto saporita e il suo gusto dolce-acidulo è a metà fra ananas, fragola, banana e mela. Si consuma fresca, ben matura a spicchi o scavata col cucchiaino. Si usa per fare marmellate, dolci e gelati. L’annona è anche molto nutriente, contiene vitamine, fibre, calcio e potassio, è ipocalorica e ricca di antiossidanti. Un prodotto di nicchia che matura generalmente tra fine agosto e settembre, mentre la raccolta termina più tardi verso la metà di dicembre.

Informazioni sul fornitore